BORSA DI STUDIO EFREM REGAZZI – UNA  SCELTA PER IL FUTURO

 


 

 Profili professionali:

1_02

Aiuto metalcostruttore/trice

1_02

Disegnatore metalcostruttore/trice

0_02

Metalcostruttore/trice

_MG_8675

Policostruttore/trice


 

6_04b

Ricerca Apprendisti 2014 – 2015
Scarica l’inserzione

6_08

Situazioni di lavoro

6_02

Prospettive

video

Video

 


 

 

A sorprendere nel secondario, non sono in effetti “solo” le cifre comunque ragguardevoli riferibili al Prodotto Interno Lordo – con il 21% del PIL: l’industria e il principale creatore della ricchezza prodotta ogni anno in Ticino – o quelle attinenti al numero di occupati – con 27.000 addetti l’industria é il maggior datore di lavoro cantonale – ma anche le molte e svariate possibilita di carriera e formazione offerte.

Scegliendo una delle oltre 50 professioni presenti nell’industria é ad esempio possibile specializzarsi nei settoi delle materie plastiche, dell’orologeria, della chimica e della farmaceutica, della metalcostruzione. dell’energia. dell’alimentazione, delle macchine, del tessile e dell’abbigliamento, della logistica, dell’elettronica, della meccanica e dell’industria grafica.

Senza contare che optando per l’industria come proprio datore di lavoro è inoltre possibile continuare a studiare, arricchendo il proprio bagaglio formativo e culturale, perché oltre alle maestrie federali, oggi esistono percorsi formativi che portano alle Scuole specializzate superiori, sino alle Scuole universitarie professionali, passando per le Università e i Politecnici federali.

Nel corso degli ultimi vent’anni l’industria ticinese ha infatti riorganizzato la sua produzione attraverso un’intensa attivita di innovazione diffusa e ha introdotto numerosi progressi tecnici che, oltre ad aver contribuito ad elevare il grado di competitività delle imprese industriali, la cui maggioranza é attiva sul mercato mondiale, ha anche reso appassionanti e stimolanti le sue professioni.

(di Stefano Modenini direttore AITI)